Gulfi blog!

martedì 18 dicembre 2012

Gulfi vi augura Buone Feste

L'azienda Gulfi vi ricorda che l'attività della Locanda Gulfi è in pieno fermento.

Date una occhiata sul sito web del Ristorante Locanda Gulfi  le proposte per
oppure per trascorrere un Capodanno 2013 davvero indimenticabile

Siamo lieti di accogliervi nella nuova Locanda Gulfi,  ricavata tra i vinificatori, nel cuore della Cantina Gulfi. Un luogo pensato all'insegna dell'eleganza e della tipicità, affidato alla creatività mediterranea di Carmelo Floridiaa Chiaramonte Gulfi in provincia di Ragusa - Sicilia.

Per prenotazioni: locandagulfi@gulfi.it    tel. +39.0932.928081 

venerdì 14 dicembre 2012

Note di degustazione del Nero d'Avola Gulfi su "Percorsi di Vino"


Andrea Petrini nel suo blog “Percorsi di Vino” parla di Nero d’Avola Gulfi.

Nel post: “Gulfi, il Nero d’Avola della Sicilia” esprime grande apprezzamento per  Gulfi che, come ricorda lui stesso, è un'azienda biologica e naturale le cui “ vigne ad alberello sono un capolavoro di tradizione ed agronomia”.

L’amore di Gulfi per il territorio ed il patrimonio vitivinicolo  viene percepito  dai consumatori non solo grazie agli odori e ai sapori unici dei suoi  vini ma anche grazie alle sensazioni profonde che si provano durante la degustazione. Sono le emozioni infatti, che permettono ai vini Gulfi di entrare nel cuore di chi apprezza e rispetta i grandi vini genuini e biologici di Sicilia.

Ecco infatti che Andrea Petrini condivide con i lettori del suo blog alcune note di degustazione del Nerojbleo 2008, del Nerosanlorè 2007, del Nerobaronj 2002 e del Neromaccarj2000, risultato di una cena romana accompagnata da nuove e vecchie annate di Nero d’Avola Gulfi.

Per leggere il post clicca qui
Per iscriverti alla newsletter di Gulfi, invia una mail a info@gulfi.it

giovedì 6 dicembre 2012

Gli ultimi premi vinti dai vini Gulfi




ViniBuoni d'Italia:
Sicilia IGT Nero d'Avola Nerojbleo 2009 ha ottenuto la CORONA
Sicilia IGT Nero d'Avola Rossojbleo 2011 ha ottenuto la GOLDEN STAR

Tre Bicchieri Gambero Rosso:
NeroMaccarj 2008 Gulfi ha ottenuto i Tre Bicchieri

Slow Food, Slow Wine 2013:
BOTTIGLIA all'Azienda Agricola Gulfi SLOW WINE Cerasuolo di Vittoria 2011

Per scoprire i vini Gulfi clicca qui

mercoledì 5 dicembre 2012

GULFI e COMO LUXURY: Il Salone del Lusso a Villa Erba – Cernobbio.


Villa Erba rappresenta una delle più importanti Ville di lago Italiane dell’Ottocento.
Da sempre teatro di eventi esclusivi e legati al lusso, anche per il 2012 farà da cornice alla quarta edizione di Como Luxury, il Salone del Lusso che celebra le eccellenze disponibili in Italia e nel Mondo e che per tutto il 2013 ha sceltola produzione dei vini GULFI come partner di eccellenza fra i migliori produttori d’Italia.

L’evento celebrativo si terrà il 7-8-9 Dicembre dalle ore 10.00 alle ore 21.00, durante il quale sarà possibile degustare i prodotti Gulfi, acquistabili, per chi volesse, anche con vendita diretta.
L’ingresso sarà del tutto gratuito; basterà presentare all’ingresso il coupon compilato che trovate in allegato.

Un weekend tutto da vivere, circondati da ciò che di più esclusivo il made in Italy può regalare.
E allora che aspettate! Venite a trovarci e …. Salute con GULFI.


Scopri i vini biologici Gulfi, clicca qui

Vini Gulfi: Nuova annata

Tradizionalmente in questo periodo dell’anno escono le nuove annate delle riserve di Gulfi,sono vini strutturati e caldi che comunicano il territorio siciliano da cui provengono e che si prestano ad accompagnare i piatti tipici dell’autunno e dell’inverno, ma soprattutto sono vini che sanno comunicare l’immagine di un’azienda che vuole parlare di terra, di lavoro e di tradizioni millenarie...

Veniamo ai vini:

Carjcanti 2010, è un vino sorprendente per finezza e complessità, l’eccellenza dell’annata esalta la nota minerale e fresca del vitigno,è ancora un bambino, potete cominciare a goderne ora,ma potete aspettare le sue evoluzioni nei prossimi 10 anni.
Uscita prevista: Gennaio 2013

Nerojbleo 2009, ricchezza e finezza, una versione del vino bandiera di Gulfi che, alla consueta complessità, aggiunge una finezza sorprendente. Un vino che non avrà problema ad accompagnare qualsiasi piatto di carne e ad abbinarsi in maniera sorprendente a preparazioni con il pesce azzurro.
Uscita prevista:Gennaio 2013

NeroBaronj 2008, il calore di Pachino e la struttura del terreno calcareo di Baronj. Un vino sontuoso e barocco,mediterraneo e solare. Il più potente dei cru storici di Gulfi in un’annata ricca che mantiene un’acidità fresca e vibrante.
Uscita prevista:Dicembre 2012

NeroMaccarj 2008, la nota ferrosa ed ematica del Maccarj, la profondità che contraddistingue da sempre questo cru e la sua proverbiale finezza, data da un’acidità viva e dalla nota salmastra, in un’annata in cui il calore arricchisce la parte aromatica con gli aromi della macchia mediterranea.
Uscita prevista:Dicembre 2012 

NeroSanlorè 2008 e NeroBufaleffj 2008, sorry! dobbiamo ancora attenderli, l’eccellenza dell’annata richiede un ulteriore periodo di affinamento in bottiglia.Ce ne scusiamo,ma l’eccellenza va saputa aspettare!
Uscita prevista:al momento opportuno.....

Resta sempre aggiornato sulle novità Gulfi, iscriviti alla nostra newsletter mandando una mail a info@gulfi.it

lunedì 5 novembre 2012

Simposio internazionale sul Nero d'Avola

Il 19/20 ottobre 2012 si è tenuto il Primo Simposio Internazionale sul Nero d’Avola, un evento annuale nuovo che comprende una conferenza e una degustazione che quest’anno hanno avuto luogo nella CantinaGulfi, in Sicilia.

Coloro che sono intervenuti all’evento sono sicuramente ad oggi tra i maggiori esperti del Nero d’Avola; Salvo Foti di fatto è uno dei più importanti enologi d’Italia e la sua conoscenza in materia, nutrita sul campo, è senza pari. A seguire nell’evento si è tenuta una degustazione verticale mai fatta prima sia per profondità, che per estensione di annate ed etichette, aree geologiche e microclimi. È da questo presupposto che prende corpo la mia sincera speranza affinché quest’evento abbia rappresentato non soltanto una nuova scoperta e interessamento, ma confido, un’opportunità di imparare, da chi può insegnare a tutti noi, qualcosa in più su uno dei vitigni più nobili d’Italia.

Degustazione dei vini più giovani di gulfi: Valcanzjria 2011, RossoJbleo 2011, Cerasuolo di Vittoria 2011.

La curiosità dei giornalisti sull’effetto che la parziale fermentazione carbonica ha sul RossoJbleo, a fatto si che si stappasse una verticale sul RossoJbleo, fuori programma: 2001, 2002, 2003, 2007, 2011. Tutti felici di constatare la giusta filosofia produttiva.

Il moderatore di quest’anno è stato Ian Domenico D’Agata.

Da una parte, la conferenza, ha evidenziato dati rilevanti sul vitigno Nero d’Avola tra i quali: 1. unicità di reazione ai diversi terroir in cui viene piantato, 2. La adattabilità solo ai suoi terreni storici, 3. La difficoltà nel far maturare tannini dolci e quindi permettere meno margini di errore rispetto a vitigni internazionali come Merlot, Cabernet Sauvignon o Shiraz, 4. capacità di invecchiare.
Ma questi sono solo alcuni dei tanti aspetti toccati.

Grazie a tutti i partecipanti e Salute a tutti!!!

Matteo Catania


mercoledì 17 ottobre 2012

Gulfi: il vino che vive. Oggi parliamo di Nerojbleo


Nerojbleo è l’etichetta regina della cantina GULFI. Un’etichetta che porta in tavola un fantastico Nero d’Avola coltivato sui monti Iblei, i dolci declivi in cui la cantina è immersa. Nerojbleo è una etichetta, così come GULFI, che sta acquistando valore nel tempo. Perché? Perché è un vino vivo, quindi un vino vero, che parla della terra dove è coltivato e parla della passione per il vino della famiglia Catania.

L’uva è coltivata secondo i canoni del biologico, su alberelli non irrigati che danno 0,5-1 Kg d’uva ciascuno, pochissimo, quello che basta per una sola bottiglia ad alberello (contro i 4-5 Kg che in media sono prodotti), ma che in cambio dà un vino dal profumo e dal sapore inimitabile. Anche perché così la vigna raccoglie tutto il contenuto di Sali e sostanze nutritive dalla terra in cui matura.

L’uva viene raccolta a mano, nelle 36-48 ore dal suo massimo di maturazione, controllato con saggezza ed esperienza dall’enologo Salvo Foti, che poi seguirà il vino in cantina. Nella cantina Gulfi il Nerojbleo trascorre un tempo paziente nelle botti e nei vari travasi che vengono effettuati ad ogni stagione, così da spogliarsi di buona parte delle sostanze naturali in sospensione che si trovano nei vini.

Ecco cosa succede al nostro Nerojbleo:
·     Affinamento in legno.
L’affinamento in legno accelera i processi di chiarifica (deposito di sostanze in sospensione presenti nel vino tra cui lieviti e batteri proveniente dal naturale processo fermentativo)
·       Non vengono aggiunte sostanze chimiche che bloccano la precipitazione naturale di tartrati e sostanze coloranti del vino e neppure vengono aggiunte sostanze chimiche antifermentative che uccidono la naturale presenza di residui di batteri o lieviti provenienti dalla fermentazione:
·        Il vino non viene sottoposto a filtrazione chiarificante o sterilizzante
Imbottigliato dopo circa 18 mesi dalla vendemmi, il Nerojbleo continua a “vivere”.
A seconda dell’annata e dove e come è conservato il vino si possono avere lievi precipitati naturali nella stessa bottiglia di origine tartarica e colorante, o una leggera “camicia”, dovuta a sostanze tanniche e coloranti naturali che si fissano alle pareti della stessa bottiglia. Ma questo non è un fatto negativo. Al contrario è la dimostrazione che il Nerojbleo è vivo, e mantiene intatta la sua qualità di vino naturale e di territorio, molto di più di un vino solo biologico.

Un vino vivo che dà emozione e che è allo stesso tempo salutare.
Per questo diciamo a gran voce: salute a tutti con Gulfi.

Resta sempre aggiornato sulle novità Gulfi, iscriviti alla newsletter mandando una mail a: info@gulfi.it

mercoledì 10 ottobre 2012

Grande successo per l'evento V-OLIAMOCI BENE

L'Hosterja Gulfi, registra il sold out!

Grazie a tutti.
Ecco il programma della giornata.

Domenica 14 ottobre 

c/o Frantoi Cutrera e Locanda Gulfi.
Appuntamento alle 9,30 c/o i frantoi.

Gli ospiti parteciperanno in mattinata alla raccolta delle olive, 
visita al frantoio per assaggiare l'olio appena franto
e successivo pranzo in Hosterja Gulfi



martedì 9 ottobre 2012

Cerasuolo Night Party

GULFI vi aspetta per un assaggio del suo Cerasuolo di Vittoria 2011 e Nerojbleo 2008!


Cerasuolo Night Party!
Il Cerasuolo di Vittoria DOCG in festa. 
Storia, Arte, Vino, Degustazioni, Musica. 

13 OTTOBRE 2012, ore 18.30, Cantina Planeta Dorilli (Acate/Vittoria - RG).
In collaborazione con Strada del Vino Cerasuolo di Vittoria; il Consorzio di Tutela del vino Cerasuolo di Vittoria. 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. tel. 0925.1955460
winetour@planeta.it. 
Ingresso: Euro 15,00.


venerdì 5 ottobre 2012

SIMPOSIO INTERNAZIONALE SUL NERO D'AVOLA

Nero d’Avola: ieri, oggi e domani

 19-20 ottobre, 2012

Venerdì 19 ottobre:

Arrivo degli ospiti all'Azienda Agricola Gulfi
Benvenuto e accoglienza per gli ospiti

Sabato 20 ottobre:

7.00 - 9.00: colazione nella sala barbeque
9.30 -11.30: tour guidato delle vigne Gulfi
12.00: pranzo leggero con le recenti produzioni Gulfi:
          Cerasuolo di Vittoria 2011,
          RossoJbleo 2011 and Valcanzjria 2011
14.00: inizio della conferenza
Presentazione di benvenuto: Vito Catania


Relatore/Moderatore dell’evento: Ian Domenico d’Agata, vincitore del Premio giornalistico Comitato 
                                                   Grandi Cru d’Italia come “Miglior giornalista italiano 2012” 
                                                   Responsabile Italia, Bordeaux e Canada, International Wine Cellar; 
                                                   Decanter e Regional Co Chairman, DWWA
               
Speakers: Prof. Rocco Di Stefano
                Ex Direttore, Istituto di Enologia sperimentale
                Ministero delle Politiche Agricole
                Aspetti enologici sulle potenzialità del Nero d'Avola

                Prof. Rosario di Lorenzo
                Viticoltura, Dipartimento DEMETRA, Università di Palermo
                Aspetti vitivinicoli vecchi e nuovi del Nero d’Avola

               Dott.Salvo Foti,
               Agronomo ed enologo Gulfi
               Focus sui nero d’Avola e i Cru di Pachino

               Dott. Antonio Sparacio, dell’Istituto Regionale Vite e Vino.

15.00: Sessione di domande e risposte
15.30/17.00: Degustazione di tre cru nero d’Avola  Gulfi:
                     NeroJbleo 1999, 2000, 2001, 2004, 2005, 2006, 2007, 2008
                     NeroMaccarj 2000, 2001, 2004, 2005, 2006, 2007
                     NeroSanLorè 2001, 2002, 2004, 2005, 2006, 2007.
17.00: Considerazioni finali e ringraziamenti

Azienda Agricola Gulfi
C.da. Patrìa 97012 Chiaramonte Gulfi (Rg)
Tel.+39.0932.921654 Fax +39.0932.921728 info@gulfi.it




lunedì 17 settembre 2012

CARJCANTI: UNO DEI MIGLIORI VINI BIANCHI DEL MONDO


Il parere degli specialisti del vino 

 "I migliori vini sono realizzati con le migliori uve: la natura deve essere libera di esprimersi". Queste sono le parole di Guillaume Jourdan, uno dei principali opinion leader nel mondo del vino di alta qualità.
Guillaume ha espresso questo parere sul Vino Siciliano Gulfi: "GULFI ha saputo affermarsi tra i più grandi produttori del mondo grazie alla sua filosofia produttiva che pone la massima attenzione al consumatore.

Oggi il Carjcanti di GULFI può essere definito in tutti i sensi come l'italiano Meursault Perrières Premier Cru.
Luca Gardini, vincitore del premio "miglior sommelier del mondo 2010" definisce così: "Carjcanti è il Riesling del sud. Un mix di profumi che vanno dai capperi essiccati, al lime, al melone bianco, verso le sfumature finali di orzo perlato e pietra pomice. In bocca colpisce per il modo in cui avvolge e per la sua personalità con un perfetto equilibrio tra note acute e note iodate". Guarda il video della degustazione.
Carjcanti di GULFI trova il suo posto tra i migliori vini bianchi del mondo. Noi aggiungiamo che ha un imbattibile rapporto qualità prezzo, che di questi tempi è molto importante. 

mercoledì 12 settembre 2012

Azienda Vinicola Gulfi di Chiaramonte Gulfi rinnova il sito web


Il sito dell'Azienda Gulfi si è rinnovato in questo mese di settembre 2012, un mese particolarmente importante per chi produce vino, perchè è il mese in cui si inizia la raccolta delle uve, il Nero d’Avola comincia a maturare proprio in questo mese, seguiranno il Carricante e i primi di Ottobre il Nerello Mascalese.

Settembre è tradizionalmente per tutti noi il mese della ripartenza, che forse quest’anno assume un significato simbolico tutt’altro che trascurabile per questo abbiamo voluto scegliere questo momento anche per rinnovare l'immagine di:

- Sito web dell'Azienda Agricola Gulfi www.gulfi.it dove leggere le schede dei vini prodotti, le pagine dedicate al Nero d’Avola, sapere dove poter assaggiare i vini Gulfi al Ristorante e dove fare delle degustazioni

- Sito web della Locanda Gulfi  www.locandagulfi.it dove conoscere la Locanda e il Ristorante gestito dallo chef Carmelo Floridia e farsi attirare dai pacchetti relax proposti come il week end in vigna o i corsi di enogastronomia

Anche con il nuovo sito Gulfi augura a tutti voi un buon Settembre e una buona ripartenza.


domenica 9 settembre 2012

Azienda Vinicola Gulfi: a Chiaramonte Gulfi vendemmiamo i nuovi grandi vini


L’estate 2012 sarà ricordata in Italia per temperature molto elevate, con picchi estremi riscontrati localmente e con valori spesso superiori alle medie stagionali. In particolare in Sicilia questa calda estate è coincisa con un lungo periodo di siccità, già iniziata dallo scorso mese di maggio.

Nessun problema per la produzione vinicola dell'Azienda Gulfi e le sue aree vitate. Il clima secco e caldo è infatti l’ideale per lo sviluppo di piante sane e di uve ricche di sapore.
Non solo: la scelta di Gulfi di coltivare vigne non irrigate ha consentito alle viti di sopravvivere e prosperare anche in condizioni climatiche difficili.
Ogni alberello ha infatti sviluppato autonomamente e naturalmente la capacità di succhiare acqua e Sali minerali con radici molto profonde. Tutto questo salva la vigna in periodi molto secchi e caldi e allo stesso tempo porta nell’acino i sapori e i profumi intensi del terroir di appartenenza.

Solo una nota operativa: la vendemmia Gulfi è stata anticipata di qualche settimana, già in agosto, poiché il frutto, seguito con attenta e paziente maestria dall’enologo Salvo Foti, è già arrivato a maturazione.
E si tratta di uva sana, di ottima qualità, che fa presagire una fantastica annata, che ritroveremo dopo il passaggio in botte dei mosti destinati all’invecchiamento, nelle bottiglie di Gulfi.

Insomma, un’altra vendemmia di grande vino Nero d'Avola e di grandi vini siciliani come ormai Gulfi ha saputo educare i suoi estimatori.

E come al solito, salute a tutti con Gulfi.

Se vuoi essere aggiornato sulle ultime novità Gulfi e ricevere la nostra newsletter manda una mail all'indirizzo info@gulfi.it con scritto "newsletter"

mercoledì 29 agosto 2012

Reseca Sicilia IGT 2005 Gulfi



"Io adoro i cru di Nero d’Avola dell’Azienda Agricola Gulfi, ma questa volta la mia attenzione è caduta sul Reseca, un Sicilia IGT Rosso prodotto con uve Nerello Mascalese. La cantina possiede infatti anche un paio di ettari di vigneto coltivati a Nerello Mascalese in contrada Monte la Guardia nel comune di Randazzo (CT) proprio sul versante nord dell’Etna...."

Inizia così la nuova recensione dei vini Gulfi, che oltre ai Cru di Nero d'Avola  mette in risalto anche la qualità del resto della produzione vinicola dell'azienda agricola Gulfi.
Per leggere l'intero articolo ecco il link: http://www.bereilvino.it/2012/08/reseca-sicilia-igt-2005-gulfi/

lunedì 6 agosto 2012

Gulfi nel mondo: Stappato, Belgio


È bello vedere come le nuove generazioni hanno una nuova visione, una passione legata alla valorizzazione del territorio, dei valori di una terra e le sue tradizioni. Qualcosa che va contro corrente alla globalizzazione. Anche nel vino si sta vivendo questo rinascimento. Si va in questo senso tutte le volte che la selezione delle aziende vitivinicole avviene per la tipicità, per la loro unicità di espressione di un territorio. Non più una selezione basata, almeno in parte, solo per il Brand ma senza sostanza vera dentro al bottiglia.
E così mi sono ritrovato sabato 16 e domenica 17 Giugno in due giorni di degustazioni a Ghent e Lauven, Belgio, con l'importatore dell'azienda vinicola GULFI in Belgio. Era una degustazione importante essenzialmente per due motivi:
  • il primo perché questi ragazzi giovani, hanno iniziato acquisendo una compagnia di importazione che già esisteva, A Wine Affair, e dopo 5 anni di duro lavoro e grandi soddisfazioni hanno finalizzato il tutto dandogli un nome che fosse tutto loro, unico È così che, da Sabato 16 giugno 2012, non esiste più A Wine Affair, ma una nuova compagnia: Stappato!

  • La seconda ragione dell'importanza di questo evento risiede nel fatto che questi ragazzi hanno in pochi anni raggruppato gran parte dell'eccellenza dell'enologia italiana, con successo, e non era mai accaduto che in Belgio in un unico evento fosse rappresentata tanta qualità tutta assieme. Ovviamente questo per la gioia di consumatori consapevoli e di importanti addetti al settore.
Grazie ancora Stappato!!

Matteo Catania

mercoledì 1 agosto 2012

HOSTERJA GULFI: la qualità, il sapore, l'atmosfera GULFI in un nuovo ambiente simpatico e informale


L'azienda vinicola GULFI oggi è una affermata realtà nel mondo del vino e dell'ospitalità: vini premiati in tutto il mondo e la Locanda Gulfi, hotel e ristornate a Chiaramonte Gulfi, nel cuore dei Monti Iblei dove ha sede la cantina.
In pochissimo tempo Locanda Gulfi si è imposta come ristorante di charme, divenendo un luogo ideale per la celebrazione di eventi e per una serata gourmet innaffiata dall'ottimo vino GULFI

Oggi GULFI aggiunge alla sua offerta un nuovo ambiente, simpatico e informale: si tratta della nuovissima Hosterja Gulfi che ha aperto i battenti lo scorso 29 giugno 2012. Un ambiente dove la simpatia è di casa, e dove il cibo diventa spettacolo, quasi un teatro di gusti e colori tra la griglia, le botti da cui spillare direttamente il proprio bicchiere di vino e il rosso vivo della affettatrice Berkel a manovella.

È un locale molto informale e ospitale, ideale per gruppi, famiglie, singoli clienti, a pranzo e a cena. E lì, mangiando su tavoli di pietra lavica, godiamo di tre simpatiche novità:
  • il barbecue che funge da cucina
  • una affettatrice Berkel a manovella, dove vengono affettati i salumi
  • le botti da cui gli ospiti potranno spillare autonomamente e liberamente il vino. Sia il vino Gulfi che il vino di altri produttori che vinificano in cantina (I Vigneri, Manenti, Custodi delle Vigne dell'Etna, Daino).


Il menù?
Un menù giornaliero, legato ai prodotti di stagione:
bruschette, cous-cous, spazio alla griglia con le “mazze di tamburo” dello chef Carmelo Floridia (legumi e carne grigliata), salumi, assaggio di formaggio, degustazione di olio. E vino spillato a volontà dalle botti a disposizione degli ospiti.
Il tutto per un costo di 25,00 euro tutto incluso
Un vero invito alla festa ed alla convivialità.

Per prenotazioni: 
Locanda Gulfi, C. da Patria - 97012 Chiaramonte Gulfi (RG) 
Tel. +39.0932.928081 - Email: locandagulfi@gulfi.it 

lunedì 23 luglio 2012

Gulfi nel mondo: Ristorante La Parmigiana, Glasgow


Questo ristorante è riconosciuto come il miglior ristorante italiano a Glasgow. Ristorante condotto sa sempre, ovvero ben 32 anni, dalla famiglia Giovanazzi, insomma una istituzione da tutti i punti di vista.
È in questo ristorante che ha preso piede una degustazione gourmet con abbinamento di vini Gulfi e di Bibi Graetz. 4 vini per cantina, 8 in totale, abbinati a 4 portate. Un trionfo di sapori per tutti i partecipanti.

Ecco il menù:
Tortellini di spinaci e ricotta al burro e parmigiana
2101 Bibi Graetz, Bugia

Calamari grigliati alla brace con Olio Extra Vergine e limone
2011 Bibi Graetz, Casamatta

Brasato di manzo scozzese al Barolo
2007 Bibi Graetz, Testamatta

Selezione di formaggi
2009 Bibi Graetz, Soffocone di Vincigliata

All'inizio di ogni portata i due protagonisti, Matteo Catania e Bibi, spiegavano brevemente il vino, le caratteristiche e le particolarità. È stato un successo.
Sì, perché alla fine di tutto si possono spendere tante parole sul vino, ma quello che conta è trasmettere le emozioni che si celano nella sua complessità, e questo risultato lo si misura nella soddisfazione di chi lo beve. Grazie ad Alliance Wine - il nostro importatore che ah organizzato l'evento - e anche alla famiglia Giovanazzi vera espressione dell'eccellenza della ristorazione italiana a Glasgow!

Matteo Catania

lunedì 16 luglio 2012

Vini Gulfi nel mondo: Montreal, Canada


Negli ultimi anni, Montreal ha ricevuto l'attenzione di tutto il mondo per la sua crescente conoscenza dei vini. Un cambiamento sorprendente per una popolazione che soli quaranta anni fa era più abituato a bere birra e superalcolici. Questa rivoluzione nei gusti è stata possibile grazie alla nascita, in poco tempo, di tantissimi ristoranti di elevata qualità e all'ente statale di distribuzione delle bevande alcoliche la “ Société des ALCOOLS du Québec (SAQ)”. Anche i sommelier, appassionati e competenti, hanno avuto un ruolo fondamentale nella diffusione della bevanda di Bacco.

Tra tutti si ricorda François Chartier (noto per il suo lavoro con Ferran Adrià e classificato terzo miglior sommelier del mondo nel 1995). Tra giornalisti canadesi, Jacques Orhon (Premio Masi 2011), è sicuramente tra i più bravi. La politica canadese in questi ultimi anni ha cercato sempre più di promuovere la qualità, piuttosto che spingere a bere “quantità”. Il consumo di vino in Quebec è passato da 5 litri annui procapite a 20 litri attuali. Oggi gli abitanti del Quebec consumano non solo una maggior quantità di vino, ma acquistano sempre più bottiglie di fascia di prezzo molto più alta di una volta. I vini francesi sono sempre stati e sono tuttora i favoriti dai consumatori canadesi.

Recentemente l'Italia sta destando molto interesse in questo mercato, aumentato la sua quota di importazione sia in qualità che in quantità. Oggi in Quebec su 5 bottiglie di vino vendute, una è italiana. Ed è questo un trend in ascesa. Questo successo è da attribuire anche alla grande comunità italiana, sopratutto siciliana, presente in Canada. Molti dei nostri conterranei sono dei bravissimi ristoratori. La cucina italiana e mediterranea ha anche contagiato ristoratori di origine europea e americana che hanno aperto ristoranti ispirati al Made in Italy

Il team Gambero Rosso lo scorso 6 giugno 2012 ha organizzato la degustazione-evento a Montreal presentando tutti i vini che hanno raggiunto l'ambito premio dei “3 bicchieri” per il 2012, il massimo riconoscimento che la guida Gambero Rosso assegna ai migliori vini italiani. La manifestazione canadese in sole cinque ore ha registrato la presenza di 700 amanti del vino.
Tra le aziende partecipanti, c'era l'Azienda Vinicola GULFI con il Nerobufaleffj 2007, 3 bicchieri tutti meritati non solo per i selezionatori della guida ma sopratutto per i consumatori che ne hanno apprezzato la qualità, definendolo il migliore Nero d'Avola della manifestazione!

A Montreal la degustazione dei vini diGulfi è andata oltre la manifestazione organizzata dal Gambero Rosso: John Bambara (agente Gulfi per Montreal) e Salvo Foti hanno portato lo stile dei vini Gulfi in giro per Montreal in tanti ristoranti, tra cui:
E alors: salut!
Salvo Foti


Contatti commerciali: Tel. +39.039.61341

giovedì 12 luglio 2012

Vino Nero d'Avola Gulfi: vini biologici in tavola. Novità nelle etichette dei cru Gulfi 2008


In questo 2012 così sofferto per l'Europa e l'Italia, l'Azienda Vinicola Gulfi vede consolidare in maniera importante le proprie posizioni sia sul mercato estero che sul mercato italiano.

Non è un risultato casuale, è il frutto dello sforzo per un vino autentico, dove la parola chiave è una sola, natura: dal processo di coltivazione delle vigne, alla lavorazione in cantina, alla sua conservazione nel tempo.
L'azienda vinicola GULFI ricava così un prodotto unico, che parla del territorio in cui nasce e matura, vino gustato e esportato nei migliori ristoranti del mondo e apprezzato dagli amanti del buon bere che oggi riconoscono in Gulfi un marchio che offre garanzia di naturalità e sicurezza nella qualità.

Come ci capita spesso di ricordare in degustazione, con i Vini Gulfi non si sta bevendo un Nero d'Avola, ma una declinazione originale di questo vitigno, sopratutto per le etichette del sito produttivo di Pachino. Si sta bevendo Nero Maccari, Nero Baroni, Nero Bufaleffi o San Lorenzo, insomma le omonime vigne da cui questi Cru provengono. In altre parole si sta bevendo Gulfi, vero terroir, un'espressione sempre diversa di questo vitigno dove il Bilanciamento, la Lunghezza, l'Intensità de la Complessità raggiungono livelli di eccellenza pura.

Con l'annata 2008 dei nostri Cru abbiamo voluto dare risalto a questo concetto proponendo etichette più snelle e che esaltassero la zona di produzione. Gli elementi grafici rimangono gli stessi ma il logo Gulfi adesso domina l'etichetta frontale e ad esso si affianca molto visibile il nome della contrada da cui il vino proviene.

Per acquisti: Tel. +39.039.61341 

Locanda Gulfi: corso enogastronomico a Ragusa con Carmelo Floridia


Vi siete sempre chiesti come riuscire ad esaltare e a rendere unici i sapori della vostra tavola?
Gulfi ha organizzato per voi un corso enogastronomico alla Locanda Gulfi da cui potrete carpire i segreti di Carmelo Floridia.

Gulfi vi propone infatti un giornata all'insegna dell'enogastronomia in cui, grazie agli insegnamenti del rinomato chef della Locanda Gulfi, potrete imparare come preparare ottimi piatti della tradizione mediterranea.

Avrete quindi la possibilità di cucinare fianco a fianco a Carmelo Floridia, che vi proporrà delle attività tecnico-pratiche e che vi mostrerà come sia piacevole e divertente creare ai fornelli utilizzando ingredienti sani e genuini.

Ma non è finita qui! Oltre che a preparare dei gustosi piatti direttamente nella cucina della Locanda, potrete anche farli assaggiare.

Il programma della giornata prevede infatti, oltre al corso di cucina, la visita alla cantina e alla bottaia Gulfi, un gradevole aperitivo e per finire la cena in Locanda, nella sala barbeque.

Le portate che avrete realizzato nel pomeriggio, verranno servite durante la cena accompagnate dai vini biologici Gulfi, opportunamente abbinati, così da accentuarne il gusto.

Una bella occasione per passare una giornata all'insegna del gusto in cui poter affinare le proprie capacità culinarie sotto la supervisione di Carmelo Floridia che da sempre, con le sue creazioni, rende omaggio ai sapori della Sicilia.

Contattaci per prenotare: locandagulfi@gulfi.it  - tel. +39 0932.928081

giovedì 5 luglio 2012

Il Cerasuolo di Vittoria Gulfi alle Serate Chic a Taormina


L'azienda Gulfi sarà presente il 9 e 10 luglio alle Serate Chic a Taormina con il suo vino biologico Cerasuolo di Vittoria.
L'evento, che si ripresenta per il terzo anno consecutivo, si terrà al Grand Hotel Atlantis Bay, organizzato dall'associazione “Charming Italian Chef” (Chic) e quest'anno avrà come tema “Le affinità elettive”.

Due serate dedicate al gusto, in cui importanti chef presenteranno menù ricchi e raffinati preparati con olio e pescato siciliani, accompagnati ed esaltati nel sapore da vini di Sicilia.
I sapori siciliani saranno quindi il fil rouge che collegherà i due giorni all'insegna della buona cucina.

Non poteva mancare allora il vino rosso Cerasuolo di Vittoria Gulfi, vino biologico prodotto a Chiaramonte Gulfi, che ben rappresenta la tradizione della sua terra. Risultato di coltivazione e di processi di vinificazione biologici, fa riscoprire a chi lo beve, il piacere di un rosso genuino che è il connubio fra la forza del Vino Nero d'Avola e la gentilezza del Frappato.

Appuntamento allora sulla terrazza a mare del Grand Hotel, per gustare piatti ricercati e del buon Cerasuolo di Vittoria!

Per scoprire di più sui vini biologici Gulfi clicca qui

lunedì 2 luglio 2012

Grande successo per l'inaugurazione dell'Hosterja Gulfi


Il 29 giugno a Chiaramonte Gulfi è stata inaugurata l'Hosterja Gulfi, uno spazio nuovo, indipendente dalla Locanda Gulfi, in cui poter assaporare cibi legati alla tradizione in modo allegro ed informale.

Se la Locanda Gulfi conquista grazie ai suoi ottimi percorsi enogastronomici da gustare immersi in un suggestiva atmosfera, l'Hosterja non è certo da meno: le parole d'ordine in questo nuovo ambiente, realizzato all'interno della cantina Gulfi, sono infatti qualità, gusto e convivialità.

Per la serata inaugurale è stato presentato un ricco menù attraverso cui poter riscoprire i sapori di un tempo. Tutte le portate sono state infatti caratterizzate da ingredienti genuini, forniti da produttori di zona e cucinati seguendo ricette tradizionali e occasione di degustazione di vini siciliani Gulfi: Nero d'Avola e tutta la produzione biologica di vini rossi e bianchi.

Durante la cena, che ha registrato il tutto esaurito, gli ospiti hanno potuto vedere all'opera un'affettatrice Berkel, e hanno avuto il piacere di spillare autonomamente dalle botti il buon vino biologico Gulfi.
Tutto questo seduti attorno a tavoli in pietra lavica mentre le pietanze venivano cucinate a vista sul barbeque dal grande Chef Carmelo Floridia.
La nuova Hosterja Gulfi è un locale informale, ospitale, ideale per famiglie e gruppi dove poter godere di pranzi e cene a base di prodotti di stagione.

Un'occasione da non farsi scappare, prenota subito:
locandagulfi@gulfi.it tel.+30.0932.928081 


Vino Valcanzjria e Cerasuolo di Vittoria Gulfi a nozze


Il 23 giugno L'azienda vinicola Gulfi è stato partecipe di un gioioso evento che si è tenuto a Ragusa, al castello di Donnafugata: le nozze di Luca Zingaretti e Luisa Ranieri.

Due vini biologici dell'azienda vinicola Gulfi hanno festeggiato gli sposi allietando questo loro importante momento con sapori freschi e genuini.
Si tratta del Valcanzjria 2011 e del Cerasuolo di Vittoria 2011, vino patron della zona.

Gli sposi hanno scelto di intrattenere i propri ospiti con un banchetto nuziale all'insegna dei sapori siciliani tradizionali. Ecco perchè i vini biologici Gulfi, che testimoniano grande rispetto per il territorio ed amore per la natura, hanno ben rappresentato la volontà della coppia.
Il Valcanzjria ed il Cerasuolo hanno rinfrescato la calda giornata di festa regalando sapori e profumi come quelli di un tempo.

Il  Valcanzjria Gulfi  nasce da un blend di due vitigni autoctoni della Sicilia Orientale, il Carricante e l’Albanello, con diversi cloni di Chardonnay. Classico bianco da pesce, si accosta a preparazioni di buona struttura, primi piatti elaborati, perfino carni bianche e formaggi saporiti di media stagionatura.
Il  Cerasuolo di Vittoria Gulfi  invece è un rosso di forte ed antica tradizione, che gioca la sua identità sul connubio fra la forza del Nero d’Avola e la gentilezza del Frappato Rosso leggero e fragrante, si accosta con disinvoltura ai primi più semplici e gustosi.

L'azienda vinicola Gulfie i suoi vini, che hanno aperto le danze a ricchi e gustosi piatti come arancini, sarde a beccafico, spaghetti alla moresca Taratatà, bocconcini di spada e molti altri, augurano ancora agli sposi una felice vita insieme!

Scopri di più sui vini biologici Gulfi, clicca qui, contattaci!

mercoledì 27 giugno 2012

I vini biologici Gulfi al Castelbuono Paese Divino 2012


Gulfi sarà presente con i suoi vini biologici alla sesta edizione di Castelbuono Paese Divino, una delle più importanti manifestazioni enogastronomiche della Sicilia.

Dal 29 luglio al 2 agosto Castelbuono (PA), piccolo centro medievale nel Parco delle Madonie, ospiterà una rassegna di eventi dedicata al settore enogastronomico organizzata dall'associazione “Amici per Bacco”.

L'azienda vinicola Gulfi parteciperà a questo appuntamento annuale, in linea con quelli che sono i principi ispiratori della manifestazione ovvero il valorizzare i grandi sapori dei prodotti vinicoli regionali e non solo.
Dal 1996 infatti Gulfi, produce vini che sono il risultato di un attento e rispettoso uso della terra e di un processo di vinificazione biologico che riesce a garantire al consumatore un vino che profuma di Sicilia e che ha un gusto genuino e autentico, come quello di un tempo.
Vi aspettiamo, venite a trovarci!

Per saperne di più sui nostri vini biologici clicca qui

lunedì 18 giugno 2012

Cerasuolo di Vittoria 2011 docg GULFI: un Cerasuolo che è solo un Cerasuolo


È il 1° Giugno la data che, come tutti gli anni dà il via libera alla commercializzazione della docg Cerasuolodi Vittoria Gulfi dell'ultima vendemmia. 
Questi ultimi anni hanno visto un'attenzione sempre crescente, da parte di pubblico e critica, intorno all'unica docg siciliana. La produzione di questo vino, oltre a crescere sensibilmente nei numeri di bottiglie prodotte, ha visto il fiorire di numerose etichette che hanno posto l'accento sulle versioni maggiormente strutturate di questo vino, su versioni invecchiate e che spesso hanno spostato l'attenzione del blend base sul fragrante e pepato Frappato.

GULFI, nel suo stile che affonda le radici nella identità e nella tradizione, ha voluto fare solo un Cerasuolo di Vittoria...

GULFI ha voluto produrre un vino che mantenesse la storica fragranza, che fosse adatto ad essere bevuto anche leggermente fresco nel periodo estivo, ha voluto presentarlo ad ogni annata per non perdere le caratteristiche primarie del blend originale, ha voluto mantenere l'attenzione sul taglio classico (50% Nero d'Avola e 50% Frappato).

 
GULFI non ha aumentato la produzione, non ha cavalcato la moda seguendo le richieste del mercato, perché da sempre GULFI produce meno di 20.000 bottiglie di un vino fedele alla sua tradizione di produzione biologica del vino.

GULFI ha voluto semplicemente produrre un Cerasuolo di Vittoria, nientemeno che un Cerasuolo di Vittoria docg GULFI!

Prova le degustazioni dei vini siciliani Gulfi

Rossojbleo, Cerasuolo di Vittoria, Valcanzjria: i vini giovani di GULFI


Il Cerasuolo di Vittoria docg GULFI è un vino giovane, che mantiene intatte le sue tipiche caratteristiche organolettiche, di freschezza e fragranza dei vitigni di origine.
Questa è una caratteristica che troviamo in tutti i vini “giovani” di GULFI: Cerasuolo, Rossojbleo, Valcanzjria, in uscita in questi giorni. Le tre etichette GULFI hanno caratteristiche comuni:
  • Imbottigliati dopo 6 mesi circa dalla vendemmia;
  • Non vengono affinati in legno;
  • Non sono aggiunti di sostanze chimiche antifermentative che uccidono la naturale presenza di residui di batteri o lieviti naturali provenienti dalla fermentazione;
  • Sono vini naturali: non sono aggiunti di sostanze chimiche che bloccano la precipitazione naturale di tartrati e sostanze coloranti del vino;
  • Non sono filtrati con filtri sterilizzanti che asportano tutti i lieviti e batteri residui del vino.
Abbiamo più volte sottolineato che le uve coltivate da GULFI sono prodotte con il sistema dellacoltivazione biologica. Difficile da attuare fino in fondo, ma per noi indispensabile e fondamentale per avere dei vini “naturali”. Ma coltivare biologico è solo una faccia del rispetto della natura attuato in GULFI; l'altra faccia è rappresentata dal processo di vinificazione attuato in cantina. La vinificazione e l'imbottigliamento dei vini GULFI, migliorata ad ogni vendemmia per ottenere il massimo rispetto della materia prima, interviene quanto meno possibile e addirittura non utilizza mezzi fisici, sostanze chimiche e biotecnologiche, anche se il loro uso è consentito dalla legislazione vigente.
Tali trattamenti, permessi e consentiti dalla legislazione di tutto il mondo, rendono il vino “sterile” e “stabile”, senza batteri, lieviti e bloccando i naturali processi biochimici che devono avvenire, per natura, nel tempo, nel vino. Al contrario, avere un lieve precipitato naturale nelle bottiglie GULFI, non è altro che la prova del rispetto, della cura, del livello qualitativo e di “naturalità” dei nostri vini.

Tutto questo lo si avverte in degustazione nelle caratteristiche qualitative dei vini GULFI: essere diventati in pochissimi anni un'azienda leader per la qualità e la naturalità dei propri vini, ed i ripetitivi riconoscimenti dei più sensibili esperti e opinion leader del settore enogastronomico non fanno che confermare le nostre scelte di qualità e di rispetto del prodotto e del consumatore.

Salvo Foti

GULFI al Vinexpo Asia Pacific 2012


L'Asia... Continente dai mille colori e tradizioni. Hong Kong, città tra i due mondi, occidente e oriente. Il “gate” verso la Cina. Una vetrina importante dove tutti vogliono esserci.

Gulfi è stata protagionista in ben due momenti distinti, ma molto vicini per spazio temporale e attitudine al Lusso. Si perché quando si parla di grandi vini si parla di un modo di vivere ed alimentarsi, un mondo che sembra diventato Luxury, ma sempre alla terra di collega. E sicuramente la terra diventerà il vero Lusso, qualcosa di non replicabile ed unico. In questo senso il nostro Carmelo Floridia, Head Chef della Locanda Gulfi, e il conterraneo Claudio Deli, Head Chef del Club più ricco del mondo – il Jockey Club – hanno portato al palato dei conusmatori di Hong Kong il lusso delle materie prime provenienti dalla terra della nostra Cantina Gulfi, a Chiaramonte Gulfi.
Una serata di successo, di piacere e convivialità, dove figure importanti del panorama politico e non, hanno potuto trovare sapori diversi, sapori veri. Hanno trovato emozioni. Una volta ancora vorrei ringraziare Carmelo, Claudio e tutto il team del Jockey Club HK!!

VinExpo Asia 2012
Qualcosa sta cambiando. È vero, c'è ancora un grosso dominio dei vini francesi, e in particolare i vini di Bordeaux. Ma ho riscontrato un sincero interesse verso i vini italiani. I vini Gulfi hanno ottenuto un buon successo, dovuto sopratutto al passaparola di chi ha degustato i nostri prodotti. Ma siamo onesti, più si beve più si capisce il vino. In Cina abbiamo avuto la conferma che la struttura dei nostri vini, supportata dalla croccante acidità, dai tannini dolci e setosi li rendono naturalmente piacevoli e bevibili, ma sopratutto OTTIMI DA ABBINARE ALLA CUCINA ASIATICA.
Con questo in mente non posso che dire:
SALUTE A TUTTI!
Matteo Catania

Nero d'Avola Gulfi: il vero sapore del vino


Da sempre in Gulfi le parole chiave per la produzione di un vino sano, ricco di sapori e profumi autentici sono rispetto per il territorio e amore per la natura.
Gulfi realizza vini adottando lavorazioni che seguono percorsi di produzione naturali sia per quanto riguarda la coltivazione delle viti, che per i successivi processi di vinificazione.
Si preoccupa della cura della vite seguendo i grappoli durante la crescita e successivamente trasforma l'uva in vino secondo modalità naturali, in modo da fornire al consumatore un prodotto che sia biologico dalla vite alla botte.
Dopo aver favorito la naturale crescita dell'uva senza ricorrere a irrigazioni artificiali, concimando con stallatico e senza utilizzare prodotti chimici come diserbanti, procede con la vendemmia a mano.
Gulfi prende le distanze da quelli che sono i metodi di produzione intensiva che costringono ciascuna pianta a produrre dai 4 ai 5 kg di uva. Alle viti non viene chiesto più di quanto possono offrire spontaneamente. Ciascuna pianta produrrà infatti all'incirca 1 Kg d'uva così da preservare la salute e il gusto di ogni grappolo.
Naturali sono anche i metodi di produzione del vino: sotto l'attento sguardo dell' enologo Salvo Foti, Gulfi ricorre solamente a lieviti di materia prima biologica. Non fa uso di acidificazione e disacidificazione, di osmosi, tannini o chips. I suoi vini non vengono sottoposti a concentrazione a freddo né a dealcolizzazione o elettrodialisi. Le dosi di solforosa sono molto basse, ben al di sotto dei limiti legali consentiti.
Altro elemento molto importante per i vini Gulfi è il tempo: il processo di affinamento può durare anche alcuni anni, come nel caso dei Cru di Pachino (Noto). Riposando in botti di rovere, si attende pazientemente che i vini siano pronti per esprimersi al meglio.
Dalla cantina al bicchiere, i vini naturali Gulfi sono in grado di trasmettere forti emozioni al consumatore, facendogli riscoprire il piacere di una produzione come quella di un tempo: sana e biologica.

mercoledì 13 giugno 2012

Vini siciliani Gulfi a Vinexpo di Hong Kong

L'eccellenza porta notorietà e il successo ottenuto a Vinitaly 2012 ha portato GULFi ad essere protagonista anche all'estero, ospite delle manifestazioni legate alla fiera Vinexpo di Hong Kong.

Il Vino siciliano, primo tra tutti il Nero d'Avola, prodotto in modo biologico da Gulfi, dice Matteo Catania, Responsabile commerciale dell'Azienda Vinicola, è molto ricercato per i suoi valori e per la cultura racchiusa nelle sue bottiglie. Con orgoglio possiamo dire di essere riusciti a innalzare il concetto di biologico, troppo spesso associato ad un concetto di rusticità, al livello di eleganza pura.

L'attività dell'azienda vinicola GULFI e della Locanda Gulfi sono sempre più sinonimo di tradizione siciliana, per questo all'evento dedicato alla nostra terra presso il Jockey Club di Hong Kong, entrambe le realtà hanno goduto del meritato successo decretato da parte degli ospiti. Il nostro chef Carmelo Floridia infatti ha portato in tavola i migliori piatti cucinati con ingredienti originali e biologici, esattamente come i nostri vini presenti in tavola.
Vuoi degustare i nostri vini siciliani? Link 
vuoi trascorrere una vacanza emozionante e all'insegna del relax ed enogastronomica: Locanda Gulfi

lunedì 11 giugno 2012

Gulfi: un vino di sicilia che è davvero vino



Gulfi vuole raccontare oggi cosa significhi essere produttori di vino naturale.
Per tutti noi di GULFI significa curare la vite come si faceva un tempo, concimando con stallatico, non usando diserbanti, significa non irrigare ma innaffiare a mano per preservare lo stato di salute del frutto della vite. Così facendo, ogni alberello potrà produrre al massimo 1 kg di uva, molto meno delle produzioni intensive che oggi possono arrivare ai 4-5 kg di produzione a pianta.
Gulfi rifiuta questa idea di produzione e raccoglie dalla natura quello che la natura può spontaneamente dare, perchè solo così si ottiene un frutto sano e ricco di sapori e profumi che troveremo nel bicchiere.
Ma tutto questo non basta: per ottenere un vino naturale conta moltissimo quello che succede al nostro grappolo una volta che questo lascia le vigne ed entra in cantina.

L'azienda agricola GULFI sotto l'attenta guida di Salvo Foti, l'enologo che ci accompagna fin dai primi raccolti, segue il succo d'uva nella sua maturazione così come si faceva un tempo, accogliendo il meglio del'enologia, ma rifiutando quelle pratiche così lontane dalla naturalità che vogliamo sia nei nostri bicchieri.

In GULFI si usano solo lieviti da materia prima biologica, non si fa uso di acidificazione e disacidificazione, nessuna osmosi, tannini o chips. Nessuna concentrazione a freddo, nessuna dealcolizzazione o ellettrodialisi.
Nienet di tutto questo in Gulfi, solo uva buona e sana, ma soprattutto la pazienza di saper attendere il tempo giusto per l'affinamento dei vini, anche per alcuni anni, come nell'esempio dei nostri grandi cru di pachino (Noto), che si evolvono, per tutto il tempo a loro necessario in botti di rovere.
Solforosa? Dosi molto basse e solo se necessaria, e comunque molto al di sotto dei limiti legali consentiti.
Questo è quello che GULFI intende per vino naturale, perchè bere vino deve essere sempre qualcosa di ricco di emozione e salute.
Leggi di più sul vino biologico Gulfi

Visita la Locanda Gulfi per una Degustazione dei vini biologici GULFI, e il nostro Nero d'Avola pluripremiato

giovedì 31 maggio 2012

L’arte del bon vivre in Sicilia Azienda GULFI: un luogo dell’anima

L’azienda che ho visitato a Chiaramonte Gulfi, per l’appunto la GULFI mi è subito parsa un preciso luogo dell’anima. [...] il ragusano è una zona splendida ad alta vocazione vitivinicola e non solo Ci sono tante belle realtà nel circondario ma per primo vado da Vito Catania. La struttura è di caratura mondiale, con una locanda con 5 camere e 2 dependence attigue ed un ristorante che definire stupendo pare eufemistico: si pranza o cena con la cucina a vista da una parte e la cantina con le botti di acciaio ben visibili dall’altra. Spettacolare! Tutto intorno la meraviglia e le suggestioni della campagna iblea. Da perdersi per sempre!
Questo è l'inizio dell'articolo dedicato dal quotidiano online Agrigento Oggi all'Azienda vinicola GULFI. che vi consigliamo di leggere.
Gianluigi Carlino, presente a Chiaramonte Gulfi e accolto da Matteo Catania di GULFI e dall'enologo Salvo Foti degusta e descrive i principali prodotti della Cantina: CERASUOLO 2010, NEROJBLEO 2008, NEROBUFALEFFJ 2007, CARJCANTI 2009, NEROMACCARJ 2007


Leggi l'articolo

giovedì 24 maggio 2012

GULFI protagonista al Jockey Club di Hong Kong



Frutto del successo ottenuto da GULFI alla recente edizione 2012 di Vinitaly, i vini biologici siciliani di GULFI sono ora stati invitati a questa prestigiosa opportunità che si svolgerà il 26 maggio..

La presenza della cucina siciliana non si ferma alla degustazione dei vini GULFI, ma va oltre con la presenza di Carmelo Floridia il prestigioso chef della Locanda Gulfi, a dirigere le cucine che porteranno in tavola i migliori piatti della tradizione.

Vi racconteremo i dettagli a evento concluso. www.gulfi.it



giovedì 10 maggio 2012

Primavera in casa GULFI: Rossojbleo e Valcanzjria 2011



Le nuove annate dell'azienda vinicola Gulfi in bottiglia a partire da fine maggio
Aprile e maggio seguono il Vinitaly, momento topico del successo vitivinicolo italiano, in cui GULFI è riuscita ad innalzare il concetto di biologico, troppo spesso associato ad una idea di rusticità, e a condurlo di diritto nell’olimpo dell’eleganza pura. Eleganza che accompagna da sempre le etichette GULFI.
Aprile e maggio, con il rinnovarsi del ciclo vitale, il risvegliarsi della natura, la progressiva vittoria del giorno sulla notte, ci predispongono ad una festa di colori e sapori.
Aprile e maggio sono primavera.
E, come ogni anno, la primavera annuncia l’arrivo dei vini più freschi e “beverini” dell’Azienda Agricola Gulfi. Siamo pertanto lieti di comunicare che Rossojbleo e Valcanzjria 2011 saranno disponibili a partire dal fine maggio 2012. Questa data, posticipata di circa un mese rispetto alla ultime vendemmie, trova origine nella volontà di GULFI di adottare una vinificazione ed un affinamento in accordo con le esigenze e le peculiarità del vino e dell’annata. E’ la vocazione di GULFI, interpretata alla perfezione dal suo enologo, Salvo Foti: “produrre vini seguendo tecniche non invasive, in linea con l’espressività tipica di ogni territorio,  assecondando sapientemente, anno con anno, i frutti della vigna”.
La vendemmia 2011, scarsa per la quantità di uva prodotta, ha viceversa regalato vini ricchi di struttura e dotati di rilevante freschezza; espressione dell’alberello coltivato da Gulfi nei terreni maggiormente vocati nel comune di Chiaramonte Gulfi (RG), nel centro dell’altopiano dei Monti Iblei

Rossojbleo 2011: vino che riesce a coniugare l’importanza dell’annata alla fragranza ed alla freschezza della vinificazione in acciaio. Rossojbleo 2011 è il Nero D’Avola GULFI nella versione più immediata, adatto a piatti di media struttura (primi piatti a base di pomodoro; grigliate di maiale, di pollo; zuppe di pesce) che può essere servito leggermente fresco durante il periodo estivo.

Fresco ed estremamente godibile il Valcanzjria 2011, giocato su componenti fruttate e floreali. L’immediatezza dello Chardonnay viene bilanciata dalla nota salina e verticale del Carricante creando un vino adatto ad aperitivi, a piatti a base di pesce e verdura o ad una semplice occasione in cui ne abbiate voglia.


Acquista online i vini Gulfi

martedì 24 aprile 2012

CARJCANTI: UNO DEI MIGLIORI VINI BIANCHI DEL MONDO

La Cantina GULFI è una protagonista relativamente giovane nel panorama della produzione vitivinicola: produce da 15 anni in 3 siti produttivi in Sicilia, i monti Iblei, il territorio di Pachino e le pendici dell’Etna. GULFI ha scelto di produrre vini di altissima qualità, da vitigni autoctoni siciliani, il Nero d’Avola in primo luogo, ma anche Frappato, Nerello Mascalese, Nerello Cappuccio, Carricante e Albanello.

Cosa significa altissima qualità? Significa vigne non irrigate, in modo che le bottiglie GULFI sappiano esprimere la generosità della natura e i sapori indimenticabili del terroir in cui il vino nasce e matura. Significa coltivare biologico, per rispettare il valore della natura e della salute del consumatore. Significa vendemmiare a mano, in modo da avere frutti integri che consentano una vinificazione senza ausilio di conservanti e di additivi, sotto l’attenta direzione del suo enologo Salvo Foti.

"Con l’uva migliore si fanno i migliori vini: bisogna lasciare che la natura si esprima". Sono le parole di Jourdan Guillaume, una vero opinion maker globale nel campo del vino di alta gamma. Ed è lui a trasmettere il sentiment degli specialisti: "GULFI ha saputo imporsi tra i più grandi produttori del mondo, grazie alla sua filosofia produttiva di assoluta attenzione al consumatore. Oggi il Carjcantj di GULFI può a tutti gli effetti essere definito il Meursault Perrières premier cru italiano".

Luca Gardini, vincitore del premio "miglior sommelier del mondo 2010" lo definisce così: "Il Carjcanti di GULFI è il riesling del sud. Mix di sentori che vanno dalla marsiglia, capperi essiccati lime melone bianco e nel finale nuances di orzo perlato e pietra pomice. Al gusto colpisce per avvolgenza e personalità con un perfetto equilibrio tra nota acida-sapida con una chiusura di salamoia e note iodate".

Come dire: il Carjcanti di GULFI trova posto tra i migliori bianchi del mondo.
Ma, aggiungiamo noi, con un rapporto prezzo/qualità assolutamente imbattibile.
E di questi tempi, non è cosa da poco.

lunedì 9 aprile 2012

Nero d'Avola Gulfi a VINITALY 2012 Regione Sicilia

Intervista a Matteo Catania - Responsabile vendite estero dei Vini e dell'olio Gulfi, registrata a VINITALY 2012 da newsfood.com
La passione per la produzione di vini biologici diventa arte!
Gulfi opera su tre distinte zone produttive: Monti Iblei, sotto Chiaromonte Gulfi, Pachino zona d'origine del Nero d'Avola dove l'azienda possiede vigneti dai 40 ai 60 anni d'età e sull'Etna



Matteo Catania di Gulfi: "L'azienda è il frutto di un lavoro iniziato nel 1996 da Vito Catania, testimone della tradizione vinicola e olearia di famiglia. Oggi conta circa 70 ettari vitati nei migliori territori della Sicila Orientale. Le vigne sono con il classico alberello con densità di 8500 piante/Ha. "
www.gulfi.it

venerdì 6 aprile 2012

Vini Biologici Gulfi augura Buona Pasqua 2012

GULFI PROTAGONISTA DEL NUOVO RINASCIMENTO DEL VINO SICILIANO

Vino naturale, di territorio e di tradizione, tutto il mondo in casa GULFI a riscoprire il gusto vero della Sicilia
Cala il sipario sul Vinitaly 2012, ma non su quanto di buono viene fatto ogni giorno nelle terre della cantina GULFI.
Ne è segno il vasto apprezzamento che il pubblico del Vinitaly ha deputato ai valori GULFI, dettati ed interpretati dal suo ideatore, Vito Catania, patron e anima della cantina GULFI: "Il nostro compito quotidiano è quello di rispettare la natura.
Ritornare alla natura per noi di GULFI non è una moda, al contrario significa riportare il vino al ruolo straordinario che gli dà la storia e la tradizione, quel "nettare degli dei" che abbiamo purtroppo dimenticato, per colpa di scelte irrispettose della tradizione.
I metodi GULFI per rispettare questi valori?
Coltivare biologico, non irrigare per fare in modo che le vigne assorbano i sapori veri delle nostre terre, vendemmiare a mano con lo scopo di preservare l’acino e quindi eliminare l’utilizzo di conservanti in cantina.
Questo è lo stile GULFI, il massimo rispetto della natura e della tradizione.
In questo modo il vino GULFI sa essere una espressione autentica di tutte le tipicità del terroir in cui nasce (nei 3 siti produttivi della cantina: i monti Iblei, il territorio di Pachino e le pendici dell’Etna) e mantiene quella naturalità e quella salubrità che lo fanno unico al palato e rispettoso della salute del consumatore.
E’ l’augurio che Matteo Catania, responsabile dei mercati esteri di GULFI, ha espresso nel corso dell’evento riservato agli imprenditori siciliani under 30 organizzato in seno al Vinitaly 2012: "è il tempo di un nuovo rinascimento del vino siciliano".
E’ in effetti un momento assai favorevole, in questi anni in cui in tutto il mondo si sta riscoprendo il valore e la peculiarità del made in Italy.
Ma in GULFI, lo sappiamo bene, preferiscono dire fatto in Italia, o ancora meglio, fatto in casa GULFI.
Certo, fatto in casa. Perché da GULFI l’ospitalità è di casa, nel resort e ristorante Locanda Gulfi che sorge dentro la cantina, luogo ideale per assaporare il vino GULFI e per fare base per esplorare le ricchezze della Sicilia sud-occidentale.

lunedì 26 marzo 2012

Nero d'Avola Gulfi alla Locanda Gulfi

Per chi e’ reduce dalla piu’ importante manifestazione Enologica Nazionale - Vinitaly -
o per chi a Verona non e’ proprio potuto andare, o per chi non ama la ressa della fiera e preferisce starsene comodamente seduto al tavolo a roteare il suo calice....

Sabato 31 marzo 2012 vi aspettiamo in Locanda Gulfi per degustare con calma e la giusta attenzione i nostri vini siciliani:
Il Nero d'Avola, il Nerojibleo e tutta la produzione dell'Azienda Agricola Gulfi

Nero d'Avola Gulfi e la Sicilia dei tre Nero d'Avola

Non è uno scherzo ottenere un vino Nero d’Avola di carattere e personalità in Sicilia. L'Azienda agricola Gulfi, di Chiaramonte Gulfi a Ragusa,  lo sa bene ma per dimostare che non solo è possibile ma possono essere anche molto diversi da loro a seconda dei territori. Nerobuffalefj e NeroSanlorè, due cru di Nero d'Avola e un Nero d'Avola della zona di Pachino sono oggetto di questa intervista raccolta durante l’ultimo God Save The Wine: